Contributi per l’eliminazione delle barriere architettoniche

La Legge 13 del 1989 ha introdotto la possibilità di richiedere contributi per l’eliminazione di barriere architettoniche negli edifici privati.

che le domande di contributo sono ammesse solo per interventi finalizzati all’eliminazione di barriere architettoniche e sono concedibili per interventi suimmobili privati già esistentioverisiedono disabilicon menomazioni o limitazioni funzionali permanenti e su immobili adibiti a centri o istituti residenziali per l’assistenza ai disabili. I comuni possono accertare che le domande non si riferiscano ad opere già esistenti o in corso di esecuzione.

Destinatari:

  • i disabili con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti di carattere motorio e i non vedenti;
  • coloro i quali abbiano a carico persone con disabilità permanente;
  • i condomìni ove risiedano le suddette categorie di beneficiari;
  • i centri o istituti residenziali per i loro immobili destinata all’assistenza di persone con disabilità.

Per informazioni: Clara Pauri 0732/695265

Altri bandi che ti potrebbero interessare

Il 𝐂𝐨𝐦𝐢𝐭𝐚𝐭𝐨 𝐝𝐞𝐢 𝐒𝐢𝐧𝐝𝐚𝐜𝐢 dell’𝐀𝐦𝐛𝐢𝐭𝐨 𝐓𝐞𝐫𝐫𝐢𝐭𝐨𝐫𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐒𝐨𝐜𝐢𝐚𝐥𝐞 𝟏𝟎, quale attività prevista dal Progetto “𝗝𝗮𝗻𝘂𝘀 – 𝗟𝗲 𝗿𝗮𝗱𝗶𝗰𝗶 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗿𝗲𝘀𝗶𝗹𝗶𝗲𝗻𝘇𝗮” e nella logica della 𝒑𝒂𝒓𝒕𝒆𝒄𝒊𝒑𝒂𝒛𝒊𝒐𝒏𝒆…
TUTTINGIOCO 2022 – a Fabriano mostra e iniziative speciali per sensibilizzare sui rischi digitali e sul gioco d’azzardo.  L’Ambito Territoriale Sociale n.10 dell’Unione Montana…
Precedente
Successivo