DGR 1563/2022 “POC Marche 2014-2020 – SNAI Area Interna “Appennino Basso Pesarese e Anconetano” e Area Interna “Alto Maceratese” – Implementazione e miglioramento dei servizi erogati dagli Ambiti Territoriali Sociali nei comuni delle Aree Interne”

IL FONDO SOCIALE EUROPEO:

E’ il principale strumento utilizzato dall’Unione Europea per sostenere l’occupazione, aiutare i cittadini a trovare i posti di lavoro migliori e assicurare opportunità lavorative più eque per tutti. La strategia e il bilancio dell’FSE vengono negoziati e decisi insieme dai Paesi dell’UE, la Parlamento Europeo e dalla Commissione. Ogni sette anni i singoli Paesi e la Commissione definiscono i programmi operativi nazionali e regionali.

IL PROGRAMMA OPERATIVO COMPLEMENTARE (POC):

Nella Regione Marche è attualmente in corso di attuazione il Programma Operativo Complementare (POC) 2014/2020 in continuità con il precedente Programma Operativo Regionale (POR).

L’Unione Montana dell’Esino Frasassi, in qualità di Ente Capofila dell’Ambito Territoriale Sociale n. 10, è tra i soggetti beneficiari dell’intervento POC Marche 2014-2020 – SNAI Area Interna “Appennino Basso Pesarese e Anconetano” e Area Interna “Alto Maceratese” – Implementazione e miglioramento dei servizi erogati dagli Ambiti Territoriali Sociali nei comuni delle Aree Interne di cui alla DGR n. 1563/2022. Il sostegno economico assegnato è pari a € 197.208,00 per una durata complessiva del progetto dal 01/07/2022 e fino al 31/12/2024.

OBIETTIVI E FINALITA’:

L’obbiettivo dell’intervento, come definito nella DGR 1563 del 28/11/2022, che si pone in continuità con i precedenti, è rappresentato dall’ulteriore implementazione e/o miglioramento dei servizi erogati dagli Ambiti Territoriali Sociali esclusivamente nei Comuni delle Aree SNAI favorendo, in particolare, un percorso finalizzato alla standardizzazione delle procedure e all’uniforme copertura territoriale dei servizi.

In particolare, il progetto dell’Ambito Territoriale Sociale n. 10 prevede il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

 Obiettivi qualitativi:

  • l’applicazione della metodologia per la presa in carico di cui all’Allegato E alla DGR 1223/2016 s.m.i.;
  • l’attivazione, laddove previsto, del Programma d’Intervento per la Prevenzione dell’Istituzionalizzazione dei minori a rischio, denominato PIPPI, di cui alle linee di indirizzo nazionali approvate in Conferenza Unificata in data 21/12/2017 e pubblicate sul sito istituzionale del Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali.

 Obiettivi quantitativi:

  • L’obiettivo quantitativo è il conseguimento di una percentuale di fruizione par i o superiore al 2,5%, (quantità di interventi fruiti in rapporto alla popolazione residente).

Il conseguimento di tali obiettivi si realizza attraverso le 7825 ore previste per le attività dedicate alle funzioni di “Accesso/sportelli sociali”, “Presa in carico”, “Tirocini sociali, tutoraggio e inserimento lavorativo”, “Assistenza educativa e Sostegno alle funzioni genitoriali”.

Altri bandi che ti potrebbero interessare

Il 𝐂𝐨𝐦𝐢𝐭𝐚𝐭𝐨 𝐝𝐞𝐢 𝐒𝐢𝐧𝐝𝐚𝐜𝐢 dell’𝐀𝐦𝐛𝐢𝐭𝐨 𝐓𝐞𝐫𝐫𝐢𝐭𝐨𝐫𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐒𝐨𝐜𝐢𝐚𝐥𝐞 𝟏𝟎, quale attività prevista dal Progetto “𝗝𝗮𝗻𝘂𝘀 – 𝗟𝗲 𝗿𝗮𝗱𝗶𝗰𝗶 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗿𝗲𝘀𝗶𝗹𝗶𝗲𝗻𝘇𝗮” e nella logica della 𝒑𝒂𝒓𝒕𝒆𝒄𝒊𝒑𝒂𝒛𝒊𝒐𝒏𝒆…
Precedente
Successivo